Performance Evolution

Performance Evolution

Performance Evolution

La moda uomo, in questi anni, sta subendo un grande cambiamento che notiamo nei tessuti impiegati per realizzare gli abiti. Sono sempre più in voga tessuti innovativi, tecnici, con fibre hi-tech.
Al Pitti uomo di quest’anno hanno sfilato modelli che vestivano una moda easy e casual, caratterizzata da tessuti leggeri, comodi e traspiranti. La moda rispecchia il cambiamento che sta avvenendo nel modo di vivere, nello stile di vita, che si riflette nelle nuove necessità di abbigliamento.

Tessuti tecnici e moda maschile: un incontro vincente anche per i look formali

Per rispondere a queste nuove necessità, la moda uomo si sta focalizzando sulla ricerca di tessuti tecnici, che abbiano una estetica contemporanea in linea con lo stile della moda maschile casual e formale. Questi tessuti devono essere easy-care, preferibilmente no stiro e lavabili in acqua, ma anche easy-living, ovvero confortevoli ed elasticizzati, con alta traspirabilità, asciugatura rapida e no stropiccio. In sostanza devono stare in linea con i nuovi modi di vivere dell’uomo contemporaneo, quindi essere strumenti in grado di dare comfort senza richiedere attenzione.

La progettazione degli abiti si lega all’innovazione tecnica in un intreccio di design, moda e tecnologia. Si crea un nuovo stile di abbigliamento che da formale diventa neo-formale.

Al Pitti Uomo edizione spring-summer 2023, in linea con questo macro-trend, sono stati presentati capi funzionali realizzati con materiali altamente tecnologici, all’insegna della praticità. Le caratteristiche di questi vestiti sono ispirate all’outdoor e ai grandi viaggi: impermeabili extra-light e antivento, antibatterici, altamente traspiranti.

Un esempio su tutti è il capospalla, visto in moltissime sfilate in una nuova interpretazione con tessuti innovativi, tasche multifunzione e zip ad hoc. Portato con abbinamenti inaspettati all’insegna della comodità. Bermuda e jogging completano l’outfit.

Questo stile rivoluzionario coinvolge anche il mondo dei filati naturali che vengono resi tecnici, contemporanei e versatili. Troviamo delle mischie di cotone e poliammide, quest’ultima utilizzata per conferire ai capi maggior tecnicità, come per esempio rendere le camicie no stiro e ad asciugatura rapida.

 

Il futuro della moda maschile: Revolutional™ di Carvico
Anticipando questo trend, già da qualche anno i tessuti Carvico e Jersey Lomellina, storicamente noti per il mondo del bagno e dello sport, sono diventati i protagonisti assoluti della nuova linea “Couture Collection – Special Edition”. Si tratta di tessuti tecnici offerti in gamme cromatiche adatte all’industria della moda ma, soprattutto, portatori di nuovi valori. Grazie al loro impiego è possibile reinterpretare le linee classiche dell’abbigliamento formale, portandolo a diventare moderno e funzionale.

Tra tutti i tessuti di Carvico, quello perfetto per questo scopo – nonché il più impiegato – è Revolutional™: si tratta di un tecno-tessuto sottilissimo e leggero di ultima generazione coperto da ben due brevetti internazionali – uno per la costruzione innovativa e uno per il processo produttivo. Le sue caratteristiche tecniche lo rendono ancora più completo: confortevole grazie all’elasticità quadrata “4 way stretch”, leggero ma compatto, traspirante e ad asciugatura rapida, resistente all’usura (no pilling e no abrasione), mantiene la sua forma e non ha bisogno di essere stirato.

Scegliendo Revolutional™ sarà possibile confezionare pantaloni, giacche, capispalla, cappotti che acquisiscono una nuova funzionalità, coniugando aspetto estetico e piacevolezza tattile. In questo modo le proprietà tipiche dei tessuti per lo sportswear vengono messe al servizio del nuovo urban wear conferendogli, allo stesso tempo, un aspetto contemporaneo e una performance competitiva.

Per di più i brevetti di Revolutional™ non riguardano solo l’innovazione nel confezionamento, ma anche il processo produttivo sostenibile: questo tessuto – come tutti gli altri della linea abbigliamento di Carvico e Jersey Lomellina – gode della certificazione GRS (Global Recycle Standard), promossa da Textile Exchange, una delle più importanti organizzazioni non-profit internazionali per lo sviluppo responsabile e sostenibile nel settore tessile.

DRAG
000