Abbigliamento Made in Italy: cosa significa e come riconoscerlo

10 Febbraio 2022  officine_admin 

Tessuti made in italyNell’industria della moda, si fa presto a dire Made in Italy.

In realtà, riconoscere un prodotto frutto dell’ingegno e dell’abilità degli imprenditori e degli artigiani del Bel Paese sta diventando sempre più difficile. La globalizzazione del mercato ha creato nuove sfide e la tendenza alla quale stiamo assistendo, soprattutto negli ultimi anni, è quella di una domanda che premia la quantità piuttosto che la qualità.

Diventa sempre più importante, dunque, valorizzare e promuovere l’abbigliamento Made in Italy prima di tutto attraverso una divulgazione consapevole, ovvero facendo conoscere le eccellenze italiane ai consumatori.

Scopriamo come riconoscere il vero Made in Italy, di cui aziende come Carvico e Jersey Lomellina si fanno promotrici in tutto il mondo da oltre 60 anni.

 

Quando si può parlare di tessuti Made in Italy?

 

Facciamo un passo indietro: cosa si intende per Made in Italy? Per gli Italiani, il Made in Italy è sinonimo di qualità nei tessuti e nella manodopera, garanzia e sicurezza, uno stile che dura nel tempo.

La normativa a tutela del Made in Italy esiste da anni, ma a tal riguardo c’è ancora poca informazione. Parlando del settore moda, l’etichetta di origineMade in…”, situata su un capo d’abbigliamento prodotto nell’Unione Europea, è un’informazione obbligatoria, all’interno della quale le imprese produttrici devono dichiarare lo Stato di provenienza del prodotto. Per l’attribuzione dell’origine, vengono applicate le regole previste dalla normativa europea doganale, la quale stabilisce che il nome del Paese d’origine deve corrispondere a quello dove è avvenuta l’ultima trasformazione o lavorazione sostanziale atta a dare le caratteristiche di prodotto nuovo.

Quindi, ricapitolando, quando le etichette dei vestiti possono avere la dicitura Made in Italy? Solo nel momento in cui gli abiti Made in Italy in questione hanno origine italiana certificata ai sensi della normativa vigente (artt. 23-24 del Reg. 2913/92).

Un discorso a parte va fatto, invece, per la dicitura 100% Made in Italy.

 

Cosa significa 100% Made in Italy nella moda

 

Al fine di rendere ancor più evidente il valore del prodotto realizzato in Italia, è stata elaborata e resa operativa la Certificazione 100% Made in Italy, da parte del ITPI (Istituto della Tutela dei Produttori Italiani), organismo nazionale iscritto al CNEL, già dal 2004, con la funzione di tutelare e promuovere il Made in Italy.

L’indicazione 100% Made in Italy ( o 100% Italia, Tutto italiano, e altre diciture analoghe), è riservata ai prodotti che, oltre ad essere Made in Italy ai sensi della normativa vigente, sono realizzati interamente in Italia, in quanto il disegno, la progettazione, la lavorazione ed il confezionamento sono compiuti esclusivamente sul territorio italiano.

L’articolo 16 della legge 166 del 2009 obbliga i brand di abbigliamento Made in Italy a fornire indicazioni precise sull’origine del prodotto, al fine di distinguere chi produce esclusivamente in Italia e chi ci compie solo l’ultima trasformazione sostanziale. L’Istituto ITPI, in questa direzione, ha provveduto a istituire un sistema di tracciabilità per i prodotti certificati 100% Made in Italy. L’azienda certificata dovrà utilizzare i segni distintivi rilasciati dall’Istituto, dotati di marchio olografico anticontraffazione e di numerazione progressive.

 

La moda Made in Italy nel mondo: come viene percepita

 

abbigliamento made in italy, come riconoscerloIl marchio Made in Italy si è affermato come eccellenza non solo all’interno dei propri confini, ma anche all’estero. L’importanza del Made in Italy nel mondo è dovuta a una serie di prodotti ai quali vengono riconosciuti l’alto livello qualitativo dei materiali utilizzati, lo stile raffinato, la cura dei dettagli e la capacità di durare nel tempo. I prodotti italiani più esportati nel mondo vengono riconosciuti nelle quattro A di Abbigliamento, Alimentare, Arredamento, Automazione.

Quanto conta il Made in Italy nella moda? Innanzitutto c’è la storia del know-how produttivo d’eccellenza, come il fatto che il Made in Italy risponde al controllo e alle leggi presenti sul territorio italiano. Oltre alla qualità e alla sicurezza dei materiali impiegati, i capi di abbigliamento realizzati dai marchi italiani sono rinomati per lo stile e le tendenze che dettano nel mondo della moda, sinonimo di lusso. Il trionfo dello stile italiano nel mondo, possiamo osservarlo quando i prestigiosi marchi italiani fanno sfilare i propri vestiti nelle passerelle di tutte le capitali della moda. E questo è un fenomeno che ha radici lontane.

 

Riconoscere l’abbigliamento Made in Italy: il beachwear e l’esperienza di Carvico

 

Il Made in Italy sta vivendo un periodo di fragilità, assediato dalla competizione manifatturiera di altre aree del mondo che non riescono a garantire le stesse sensazioni ed emozioni. La nuova generazione di consumatori è attenta, cosciente e pronta a recepire le novità del mercato: una vera e propria chiamata alle armi per un Made in Italy che deve ritrovare gli stimoli e la capacità di dar forza ai valori della tradizione stilistica italiana.

Come fare a riconoscere il vero Made in Italy nella moda? Il primo passo è quello di comprare solo prodotti originali, dove il brand che sta alle spalle ne possa garantire la filiera produttiva. Nelle etichette, infatti, viene sempre evidenziata la provenienza del tessuto italiano perché sinonimo di qualità. Nel caso specifico del beachwear, invece, il consiglio è quello di ricercare i costumi fatti in Econyl®, il cui tessuto è prodotto da Carvico e Jersey Lomellina, che ne detengono l’esclusiva mondiale.

Perché è importante scegliere il Made in Italy, anche nei costumi? Econyl® è un filo di nylon rigenerato al 100% da materiali di scarto come reti da pesca, al termine del loro ciclo vitale che vengono recuperati attraverso un complesso processo di scomposizione fisico-chimica.

Scegliere aziende fornitrici come Carvico e Jersey Lomellina, oltre a portare in alto il valore del Made in Italy, significa scegliere anche di sostenere aziende ecosostenibili, che pongono la massima attenzione all’aspetto ambientale, senza rinunciare all’altissima qualità della materia prima.

Contattaci e unisciti alla nostra missione.

 

Comments are closed.