Carvico
Jersey Lomellina
4 July 2010

CARVICO: IL PARTNER VINCENTE DELLA MARATONA DLES DOLOMITES!

Il 4 luglio 2010 sarà una data che resterà indelebile nel cuore di moltissimi amanti delle due ruote e della natura, una bellissima giornata di sole e sport in Alta Badia.
L’attesissima 24° edizione della Maratona Dles Dolomites ha richiamato migliaia di ciclisti da tutto il mondo a percorrere i più bei passi dolomitici: Campolongo, Pordoi, Sella, Gardena, Falzarego e Giau. Carvico era presente alla granfondo più prestigiosa d’Italia come sponsor ufficiale dell’evento. Tutti i 9271 atleti iscritti alla gara hanno ricevuto il gilet Maratona Dles Dolomites 2010, realizzato con il tecno-tessuto VUELTA by Carvico che grazie alla soffice garzatura, aumenta le proprietà di coibenza termica, consente una naturale evaporazione del sudore e un'ottima libertà di movimento. Un prezioso alleato per tutti e tre i percorsi di gara con partenza a La Villa e arrivo a Corvara: il percorso Sellaronda da 55 km con 1780 metri di dislivello, il percorso medio da 106 km con un dislivello di 3090 metri e il percorso maratona da 138 km con un dislivello di 4190 metri. Tra le 753 donne che hanno tagliato il traguardo, merita un plauso speciale Laura Colnaghi Calissoni, Presidente del Gruppo Carvico, che ha ottenuto un ottimo piazzamento: è risultata la 2° di categoria per il percorso da 55 km con un tempo di 2:45.30 e 6° classificata assoluta. Ad onorare il nome dell’azienda nella riuscita manifestazione ha contribuito anche Giorgio Cavallini, area manager di Carvico SpA, che nel tempo di 5:02.07 ha completato il percorso da 106 km con una media di 21 km/h collocandosi al 119° posto di categoria (Uomini 37-42 anni). Grazie allo spirito competitivo e alla grande passione sportiva firmata Carvico, la Signora Colnaghi e Giorgio Cavallini si sono misurati con campioni del calibro di Antonio Rossi, Yuri Chechi, Mario Cipollini, Isolde Kostner, Fabrizio Ravanelli e i molti personaggi famosi presenti, da Paolo Garimberti a Rodolfo De Benedetti. Una gara emozionante che si snoda nell’incantevole cornice delle Dolomiti, uno scenario di ineguagliabile bellezza dichiarato dall’Unesco patrimonio naturale dell’umanità. Proprio in considerazione del meraviglioso contesto in cui si svolge, la Maratona Dles Dolomites ha incentrato tutta la comunicazione sull’importanza dell’ecologia e dello sviluppo sostenibile. Non a caso è la prima competizione sportiva riconosciuta “carbon neutrality”, capace cioè di compensare quasi totalmente le emissioni prodotte dalle proprie attività anche grazie all’impiego della borraccia biodegradabile. Come ogni anno l’evento si lega ad un aspetto benefico. In particolare, l’edizione 2010 sosterrà su base locale l’associazione Sporthilfe di Bolzano che finanzia le competizioni di giovani talenti sportivi e, su base internazionale, il progetto “Acqua pulita” che mira a creare nuovi pozzi d’acqua in Uganda attraverso la onlus “Insieme si può”.