Carvico
Jersey Lomellina
11 December 2011

Life Cycle Control - Un progetto infinitamente etico

MARE DI MODA – Cannes, 23/25 novembre 2011 - Con il progetto “Life Cycle Control” Carvico e Jersey Lomellina confermano il proprio ruolo in prima linea nell’operare, con serietà e impegno dichiarati, a favore della tutela e del rispetto dell’ambiente attraverso la qualità dei processi produttivi e distributivi. Una cultura della sostenibilità da sempre presente nelle due aziende, divenute in 50 anni una delle più grandi realtà italiane del mercato tessile, specializzate nella ricerca di soluzioni all’avanguardia e coerenti ad un codice etico orientato ad una produzione sempre più consapevole.   Il progetto LCC - Life Cycle Control - vuole essere la risposta concreta alla richiesta del mercato mondiale di operare nell’ottica della responsabilità sociale. LCC infatti si basa sull’utilizzo di materie prime di riciclo e sull’abbattimento degli sprechi grazie all’impiego significativo e costante di risorse umane ed economiche, professionali e tecnologiche, finalizzate alla creazione di tessuti ad alto contenuto ecocompatibile destinati al settore dell'abbigliamento swimwear, intimo, sportswear e outwear.   Uno stile e una filosofia di lavoro evidenziati da numeri importanti: in un solo anno sono stati recuperati 20 milioni di litri d’acqua, risparmiati 300.000 kwh di energia e 135.000 Sm3 di metano, oltre ad una riduzione del 20% di CO2 prodotta per Kg di tessuto rispetto a 10 anni fa (ETS Kyoto).   A questi vanno aggiunte le emissioni in atmosfera 10 volte sotto il limite previsto dalla legge e la minor quantità di materiale di scarto prodotto attraverso l’utilizzo di materie prime riciclabili, riduzione dei volumi per imballaggio e il recupero dei rifiuti non pericolosi.   E’ inoltre recentissimo il collaudo dell’impianto di recupero calore prodotto durante le fasi di lavorazione del tessuto. L’energia termica così recuperata servirà a riscaldare la palazzina uffici, gli spogliatoi, gli uffici tintoria e tessitura, la cucina colori e l’officina manutenzione. Con questo intervento le aziende ridurranno del 50% il consumo di metano annualmente utilizzato per riscaldare i locali elencati in precedenza (112.800 Sm³ nel 2010) evitando la dispersione in atmosfera di oltre 100 Ton/anno di CO2.   Un futuro più sostenibile è l’obiettivo prioritario di Carvico e Jersey Lomellina che ha portato allo sviluppo, in collaborazione con Aquafil - leader nella produzione di fili man-made - della fibra in Poliammide Riciclata Cava Econyl perfetta per la produzione di tessuti di nuova generazione. Econyl è frutto del recupero e della lavorazione di materiali usati e di scarto, quali ad esempio reti da pesca dismesse, tulle, fluff (pelo rasato delle vecchie moquette) altrimenti destinati alle discariche, che si trasformano in nuovo polimero e poi in un nuovo filo, per tessuti dalle alte prestazioni tecniche, più leggeri e confortevoli.   Togliere dalla discarica per ridare nuova vita: un principio semplice e attuabile che saprà incidere in modo determinante sull’ambiente grazie ad una diversa modalità di sfruttamento dei rifiuti giunti a fine vita, intesi non più come un problema da risolvere ma come una possibile soluzione al problema.   Carvico e Jersey Lomellina credono fermamente nell’utilizzo della moderna tecnologia al servizio di un futuro sostenibile. Questo è il motivo per cui hanno scelto questa fibra in grado di rispondere in modo efficace alle esigenze del cliente, oggi sempre più attento alle prestazioni ottenibili da una filiera produttiva orientata al rispetto dell’ambiente, per produrre una gamma di tessuti che garantiscono prestazioni superiori alle tradizionali fibre “piene”: tessuti leggeri ma non trasparenti, ad alta protezione UV, traspiranti ed isolanti.   “La nostra è una scelta maturata nel tempo nella consapevolezza del ruolo sociale che un’azienda, in qualunque mercato essa operi, deve necessariamente assumere – afferma Laura Colnaghi Calissoni, Presidente di Carvico e Jersey Lomellina - per contribuire in modo efficace alla diffusione di una cultura comune verso la sostenibilità. Solo così possiamo tutelare il futuro delle prossime generazioni. La ricerca di prodotti innovativi e ad alto contenuto ecocompatibile è sicuramente un impegno oneroso ma anche una sfida continua che ci spinge a proseguire su questo percorso, orgogliosi dei risultati ottenuti frutto della condivisione di pensiero e operosità dei nostri dipendenti e collaboratori”.   Il progetto LCC rappresenta quindi per Carvico e Jersey Lomellina una dichiarazione pubblica e unanime di forte impegno e coerenza nel promuovere quel valore, oggi prioritario, di attenzione e tutela dell’ecosistema cui tutti siamo chiamati, necessario per garantire un futuro al nostro pianeta e a chi lo abita.   LIFE CYCLE CONTROL, UN PROGETTO INIFINITAMENTE ETICO CHE FIRMA i TESSUTI DeLLE grandi PERFORMANCE.